Innovazioni democratiche - Evento Congresso Coscioni

Come accennato durante le riunioni il 25 Settembre comincia il Congresso dell'Associazione Luca Coscioni, intitolato "Per il diritto a godere dei benefici della Scienza"
Tra il 25 settembre e il 10/11 ottobre in cui si concluderanno i lavori con la Plenaria sará possibile organizzare degli eventi collaterali (webinar o commissioni). 

QUANDO 
Come EUMANS! possiamo creare un evento ad hoc, che ci aiuti a allargare il confronto sul tema delle innovazioni necessarie al rafforzamento della democrazia e dello stato di diritto. 

Con Marco si diceva che la data possibile potrebbe essere un martedi - in modo da restare nello spazio delle nostre riunioni ma promuovere l'incontro a chi vorrá seguirlo dal Congresso Coscioni. Quindi le date ipotetiche potrebbero essere: 29 settembre oppure 6 ottobre alle 21.00 

DA DOVE PARTIAMO 

La proposta sarebbe quella di riprendere i fili che abbiamo tessuto fino adesso, provare a creare un confronto di alto livello con ospiti ma che dia spazio anche a una bella elaborazione collettiva. 
In qualche modo le persone che invitiamo potrebbero essere anche alcuni dei primi del "comitato dei saggi" di EUMANS, sul fronte italiano. 

Ecco qui una raccolta di alcuni degli spunti che abbiamo discusso in questi mesi. 
 
Le analisi sul rapporto tra democrazia partecipativa e democrazia rappresentativa, come di fatto elementi complementari della Democrazia 
- L'articolo di Michele Salvati di Repubblica in cui si recensisce " il saggio che commenta è LA STRETTOIA COME LE NAZIONI POSSONO ESSERE LIBERE DAron Acemoglu, james A Robinson (foto in allegato) 
- "I destini generali" di Guido Mazzoni (qui il commento di Sibilla)
- Le premesse teoriche all'istituzione delle Assemblee dei Cittadini Estratti a sorte e l'istituzionalizzazione delle Assemblee nei processi democratici (a partire da quanto si sta facendo con politici per caso) 

Le innovazioni e le riforme necessarie 
- La ricerca del Joint Research Center nell'Unione Europea (ne avevamo iniziato a parlare qui a Bruxelles a dicembre con Eumans2020)
- L'articolo di Remuzzi "La democrazia diffusa" su La Lettura del Corriere della Sera 
- Interessante spunto di Marco Perduca sul libro di Giorgia Serughetti intitolato "Democratizzare la cura / Curare la democrazia"

Informazione e diritto alla conoscenza 
- Equal dignity for participatory democracy 
 

VIDEO A DISPOSIZIONE 
Nell'evento di Rocca Sinibalda ci sono alcuni punti che ha segnalato Sibilla che potrebbero aiutarci a estrarre pillole video anche per la promozione dell'incontro. Questo il link - questi i minutaggi: 32,58 ( qui parla anche del clima) e a 48,06

CHE FORMAT? 

Secondo me dovremmo usare il metodo "Dal dire al fare noi": interventi molto brevi per aprire il confronto con ospiti di alto livello e poi scambio aperto ma con tempi "limitati" in modo da creare un dialogo tra i partecipanti con gli esperti usando bene due ore di tempo per uscire con qualcosa che in qualche modo possa fungere da "fotografia" e "proposta". Ma anche un momento di confronto su che cosa significa l'iniezione della democrazia partecipativa per il rafforzamento della democrazia tutta. 





 

articolo salvati
articolo salvati 2

scusate mi sono accorta che l'articolo di Michele Salvati in cui si recensisce " il saggio  LA STRETTOIA COME LE NAZIONI POSSONO ESSERE LIBERE DAron Acemoglu, James A Robinson 

non era de la Repubblica ma del Corriere della Sera qui il link.

https://www.pressreader.com/italy/corriere-della-sera-la-lettura/20200809/281590947914573

Ho letto l'articolo citato da Marco Perduca, molto valido il collegamento tra cura e democrazia.

 

 

Eccoci! Intanto possiamo indicare come certa la data del Martedì 6 Ottobre alle 21h, vista la disponibilità e la preferenza che ci hanno dato alcuni dei relatori invitati. Tra questi ci sono alcuni dei nomi citati qui:

-Giuseppe Remuzzi, autore dell' articolo sulla democrazia deliberativa apparso sul Corsera e consigliato da Virginia
- Guido Mazzoni, autore del libro I destini generali segnalato da Sibilla (in attesa di conferma)
-Diletta Milana, co-fondatrice di Yezers, start-up nel campo dell'innovazione tecnologica applicata alla democrazia e non solo, e ancora altri panelist in attesa di conferma.
- Mario Staderini, che verrà a raccontarci come ha fatto a far condannare l'Italia in sede ONU per violazione dei diritti politici
-Rodolfo Lewanski dell'Università di Bologna, esperto di processi partecipativi, e vecchia conoscenza nei nostri seminari sulle assemblee dei cittadini

Modererà il sottoscritto per mantenere il filo rosso del dibattito: la necessità di innovare la democrazia per farla vivere, soprattutto attraverso nuove forme di coinvolgimento dei cittadini.

Il punto di forza della conferenza sarà proprio la multidisciplinarietà con cui affronteremo il tema: avremo un medico, uno scrittore, una startupper, un giurista/attivista, uno scienziato politico. Sarà soprattutto un momento interattivo, con spazio per commenti e domande a seguito degli interventi.

Siamo ancora in tempo per perfezionare l'evento. In termini di inviti, forse possiamo aggiungere ancora un'altra panelist (sconsiglierei un maschio perché siamo già molto sbilanciati col gender balance). In termini di contenuti, possiamo raccogliere spunti da tutti voi per arricchire il dibattito. Proposte e intuizioni sono più che benvenute :)